Rampinini, complice delle deportazioni

 

rampinini

 

Da quando la Svizzera alla metà di Luglio ha chiuso la frontiera, effettuando massicci respingimenti verso l’Italia, anche da Como il governo ha scelto di utilizzare il metodo della deportazione con l’obiettivo di “alleggerire” la pressione al confine.
Governo e polizia nell’attuare questa pratica si avvalgono della cooperazione della ditta Rampinini, principale azienda di trasporto privato attiva nel territorio di Como e provincia.
I migranti fermati sul suolo Svizzero entro 60 km dal confine, vengono portati alla dogana e trattenuti coattamente fino a tre giorni per poi essere rilasciati in territorio italiano oppure deportati, secondo un criterio del tutto arbitrario, in centri adibiti alla loro identificazione e smistamento.
Durante le deportazioni ai migranti viene taciuta la destinazione del viaggio, vengono isolati impedendogli qualsiasi comunicazione con l’esterno attraverso la requisizione temporanea dei telefoni cellulari. Il tutto avviene in maniera militarizzata con l’assegnazione di un agente di polizia per ognuno dei migranti presenti sul pullman.
Tali pratiche, già collaudate su altri confini, come nel caso di Ventimiglia, non si limitano allo spostamento interno al territorio italiano ma, sulla base di accordi internazionali, prevedono anche la deportazione verso i paesi d’origine.
L’obiettivo primario del sistema di gestione e controllo dei migranti non è tanto quello di spostarli ed accoglierli in luoghi specifici, ma di creare una classe di individui continuamente ricattabili e sfruttabili e conseguentemente docili, disposti quindi ad accettare qualsiasi condizione di vita e di lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...